Fino al 30/9/2017 le spese di spedizione costano solo € 3.00 Approfittatene!

  • Pinze indispensabili per la creazione di bigiotteria fai da te
    Pubblicato da
       Visualizzazioni (122)
       0Commenti

    Pinze indispensabili per la creazione di bigiotteria fai da te

    Le pinze sono degli strumenti indispensabili nella creazione di bigiotteria fai da te.
    Nelle lavorazioni di bigiotteria, anche quelle più semplici, vengono coinvolti questi indispensabili strumenti. Ne esistono di diverse tipologie e la differenza la fa la diversa conformazione del becco che ne determina un uso specifico.
    Per chi comincia o ha intenzione di cimentarsi nel mondo creativo della realizzazione fai da te di bigiotteria consigliamo di acquistare da subito tutte le pinze fondamentali, magari scegliendo di acquistare un kit come quelli che trovate sul nostro sito di vendita on-line di componenti per la bigiotteria WWW.MILLEEUNAPERLINA.COM anche completi di comodo astuccio dove riporle.

    Come si anticipava le pinze sono di diverso tipo, ciascuna delle quali serve ad una specifica funzione, noi consigliamo di munirsi di tutte se si vuole realizzare bijoux fai da te.
    Cominciamo a descrivere le principali tipologie di pinze e le loro funzioni, collegata a ciascuna troverete un link che vi riporta al sito WWW.MILLEEUNAPERLINA.COM dove potrete acquistare la specificata pinza che vi è stata presentata.

    Le pinza con punte o becchi a cono:
    Questa conformazione circolare delle punte consente di realizzare asole con i fili di metallo e i chiodini. Questa pinza serve dunque a piegare i fili di metallo lavorabili che possono essere trovati sotto forma di chiodini ma anche di bobine di filo in diversi spessori. Questa pinza è fondamentale per chi ha intenzione di realizzare orecchini oppure pendenti con perline perchè permette di realizzare le asole con cui assicurare la perlina alla monachella oppure a cordoncini o ad altre perline creando l'effetto rosario.

    Le pinza con punte o becchi piatti:
    Queste sono pinze con le punte squadrate ed al loro interne piatte. La funzione principale è quella di chiudere aprire e schiacciare per esempio gli schiaccini oppure le alette dei capicorda. Servono in praticamente in tutte le lavorazioni della bigiotteria, per creare chiusure per collane e braccialetti. Ma anche per lavorare i fili di metallo per regolarne la forma e per aprire e chiude gli anellini.

    La pinza tronchesino:
    I becchi al loro interno sono affilati, ciò consente di tagliare fili di nylon, cavetti e fili di metallo. Quindi questa pinza ha lo scopo di tagliare.

    La pinza con punte o becchi curvi:
    Serve per movimenti un pò più complessi come avvitare il filo di metallo per creare l'asola da gioielliere. Oppure arrivare a schiacciare o aprire la dove un pinza dritta non ci consente di lavorare con efficacia.

    La pinza ibrida con punte o becchi dentro piatti e fuori stondati:
    E' una pinza un pò di emergenza nel senso che raccoglie la funzione di aprire, schiacciare, lavorare il filo di metallo, creare asole. E' una pinza multiuso da tenere sempre a disposizione.

    La pinza a tenaglia:
    Serve per troncare fili di metallo spessi da 1 mm in su in modo agevole

    Per aprire e chiudere gli anellini servono sempre due pinze. 
    Come si anticipava nelle righe sopra, se è un primo acquisto consigliamo di sfruttare l'opportunità di acquistare dei set o kit di pinze risparmiando anche qualche soldino rispetto ad acquistarle separatamente.
    Abbiamo a disposizione per esempio un kit di tre pinze oppure un kit di cinque pinze con il comodo astuccio.

    Oltre alle pinze per bigiotteria considerate basiche ci sono anche quelle definibili pinze per bigiotteria tecniche acquistabili sempre sul nostro sito WWW.MILLEEUNAPERLINA.COM 
    Però queste verranno presentate in un altro articolo del nostro blog.
    Seguiteci!

Rispondi al commento

* Nome:
* Email: (Non pubblicato)
* Commento